Presidente: Alberto Bonisoli

Curriculum Vitae

Nel 1986 si laurea presso l’Università Bocconi.

Dal 2012 è direttore della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, la più grande Accademia
di Arte, Moda e Design privata in Italia e Presidente dell’Associazione delle Scuole di Moda
Italiane.

Dal 2017 è anche Presidente di AFAM, l’Associazione che raggruppa le principali istituzioni
formative italiane nei settori dell’arte, moda e design, mentre dal 2013 è Presidente
dell’Associazione Italiana Scuola di Moda “Piattaforma Sistema Formativo Moda”, che raggruppa
le principali 18 Scuole italiane di moda.

Prima di diventare Direttore della Naba, Alberto Bonisoli ha lavorato in SDA Bocconi (1986-2002),
è stato consulente senior per l’Unione Europea in Turchia (2004-2005), dal 2005 al 2007 ha
collaborato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in qualità di esperto
Senior per l’Internazionalizzazione, membro del Gabinetto del Sottosegretario con delega
all’AFAM on. Nando dalla Chiesa e della Direzione Generale per l’Internazionalizzazione della
Ricerca. Dal 2006 al 2007 è stato consulente dello Studio Ambrosetti – The European House. Dal
2008 al 2012 è stato decano della Domus Academy, scuola di design milanese.

Nel corso della sua esperienza professionale, inoltre, ha offerto consulenza a scuole di arte, moda
e design in oltre venti paesi, dagli Stati Uniti al Regno Unito, dal Messico alla Cina, dal Cile alla
Nuova Zelanda.

Dal 1° giugno 20018 al 5 settembre 2019 è stato Ministro dei beni e delle attività culturali nel
primo governo Conte.

Dal 16 gennaio 2020 è Presidente di Formez PA.

Atto di nomina
(incarico accettato il 16/1/2020)

Gli originali delle seguenti dichiarazioni sono detenuti presso la segreteria di Presidenza:

  • Dichiarazioni di assenza di cause di inconferibilità e incompatibilità (prot. E-005111/2020)
  • Dichiarazione di presa visione MOG e Codice e PTPCT (prot. E-005111/2020)
  • Dichiarazione di assenza di cause di ineleggibilità e assenza di condanne penali (prot. E-005111/2020)
  • Dichiarazione patrimoniale e reddituale
  • Negato consenso dei parenti (prot. E-005111/2020)
  • Compenso: 142.000 euro lordi annui, oltre a rimborso delle spese nel limite massimo di 30.000 euro (Assemblea dei Soci del 18 dicembre 2019)

 

Ultimo Aggiornamento:  
Giovedì, 10 Settembre, 2020 - 17:30