Home > Notizie > Apprendere da una macchina* Ovvero, come diventare costruttori di mondi invece di perdere tempo a scimmiottare i libri

Apprendere da una macchina* Ovvero, come diventare costruttori di mondi invece di perdere tempo a scimmiottare i libri

Creato il:  30 Giugno 2014


 
FORMAZIONE&CAMBIAMENTO N. 84 LUGLIO - AGOSTO 2014
di Vindice Deplano
 
Ho scritto un libro: Apprendere da una macchina (edizioni Palinsesto, Roma, 2014 -http://www.edizionipalinsesto.it/component/virtuemart/catalogo/apprender...).
È un libro sui learning object. O, meglio, un libro sui format dei learning object: sequenze di pagine, ipertesti e simulazioni.
Per ciascuno di questi format, cerca di individuare la struttura, valutare l’efficacia e descrivere la cultura progettuale e i modelli di apprendimento sottostanti (alcuni decisamente incompatibili con qualunque idea sensata del funzionamento della mente umana).
Ma soprattutto cerca di combattere alcuni miti, quelli che rendono difficile la vita di chi fa il mestiere di formatore usando le tecnologie.

Mito numero uno: con i learning object si può fare formazione senza i formatori.
È vero: l’e-learning può ridurre notevolmente i costi, ma la tentazione di soddisfare le necessità formative piazzando qualche corso on-line è la negazione dell’idea stessa di formazione.
(LEGGI TUTTO)
 
* Vindice Deplano, psicologo e formatore, è esperto di e-learning nel cui ambito ha sviluppato approcci  metodologici originali.

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:28