Home > Notizie > Aspettando le elezioni Europee 2014

Aspettando le elezioni Europee 2014

Creato il:  14 Novembre 2013

Il 13 settembre 2013 si è tenuto l’evento di lancio della campagna per le prossime elezioni europee 2014 del Parlamento Europeo. “Agire, reagire e decidere - ACT REACT IMPACT” è lo slogan che il Parlamento europeo ha scelto per incoraggiare la partecipazione alle elezioni europee del 25 maggio del 2014.

La campagna si snoda secondo varie fasi, partendo da un primo step di approfondimento su 5 temi: occupazione; Unione Europea nel mondo; qualità della vita; fondi europei e governance economica. Successivamente, si aprirà la cosiddetta fase "Go to vote". Ed infine, una volta eletti i nuovi 751 eurodeputati, si procederà all'elezione del Presidente della Commissione europea.
 
I temi saranno dibattuti in tutti i 28 Stati Membri con degli eventi organizzati dalla DG Comunicazione del Parlamento europeo e dagli Uffici di informazione in Italia.
 
Il primo evento sul tema del lavoro, realizzato in collaborazione con il Formez PA - Europe Direct  Roma, ha avuto luogo al Teatro Argentina di Roma il 4 Novembre, con la presenza di Riccardo Luna e di 10 testimonial. Prossimo appuntamento a Napoli il 29 Novembre 2013 (Sala Baroni del Maschio Angioino, ore 11.00) per approfondire il tema “Unione Europea nel mondo”.

Il 2014 sarà dunque un anno importante per il futuro dell'Europa. Il Parlamento Europeo ha subito importanti trasformazioni dovute all'entrata in vigore nel dicembre 2009 del Trattato di Lisbona, con cui ha acquisito un maggiore peso politico nell'equilibrio interistituzionale europeo e maggiori poteri nei seguenti campi: bilancio e delle risorse finanziarie europee, agricoltura e pesca, accordi internazionali, diritto penale, civile e commerciale.
 
Proprio perché va ad influire nella vita di tutti i giorni, il voto di ciascun cittadino europeo conta molto. Inoltre, come recita la campagna “Questa volta è diverso - This time it's different”, per la prima volta i futuri parlamentari eleggeranno il nuovo Presidente della Commissione Europea.
 
Il nuovo Barroso, o il nuovo Jacques Delors, non sarà più scelto dagli Stati membri, ma dovrà essere eletto dal Parlamento europeo, cioè dai diretti rappresentanti dei cittadini europei. Ogni partito, già da marzo 2014, indicherà il proprio candidato alla Presidenza della Commissione e sosterrà una campagna elettorale in ciascun Paese.
 
Ecco perché, questa volta ancora più che le precedenti, è importante che i cittadini europei facciano la loro parte e inizino ad AGIRE per cambiare il mondo, REAGIRE per esercitare il potere che è nelle loro mani e DECIDERE per determinare il futuro dell'Europa.

A cura dello staff Europe Direct

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:28