Home > Notizie > Censimento permanente auto blu: possibile fornire i dati fino al 31 dicembre 2011

Censimento permanente auto blu: possibile fornire i dati fino al 31 dicembre 2011

Creato il:  13 Dicembre 2011

A 5 giorni dall’attivazione del censimento permanente delle auto blu, su 10.354 amministrazioni tenute a rispondere, sono già 3.608 le amministrazioni aderenti (dati h. 16.00 del 13 dicembre 2011).

Di queste, 2.503 hanno avviato la compilazione del questionario: dai dati emerge la registrazione di 17.202 veicoli. Altri 1.105 si sono registrati al sito www.censimentoautopa.gov.it e sono in procinto di avviare la compilazione.

Le amministrazioni più tempestive sono state le Università (circa il 42% del totale ha già proceduto alla compilazione), le Camere di Commercio (42%), seguite dalle Province (39%), dalla PA centrale (32%) e dai Comuni capoluogo (32%).

A causa della complessità delle informazioni richieste e per consentire la massima adesione delle amministrazioni (ricordiamo che il Dpcm 3 agosto 2011 prevede sanzioni amministrative per le mancate comunicazioni), il Dipartimento Funzione Pubblica ha prorogato al 31 dicembre 2011 il termine entro il quale tutte le amministrazioni, centrali e locali, sono tenute a fornire i dati.

Si ricorda che in questa prima fase del censimento permanente le amministrazioni sono tenute a fornire i dati relativi alle tipologie di auto a disposizione, al titolo di possesso  e quelli relativi alle modalità di utilizzo (numero assegnatari, uso che ne viene fatto). Dal 1° gennaio 2012 le amministrazioni dovranno aggiornare i propri dati registrando sul sistema le auto dismesse e i nuovi acquisti, con i relativi costi e modalità di acquisizione.  Tutti i dati saranno subito resi accessibili ai cittadini ed alla stampa. 

“Con il censimento e l’Osservatorio permanente - dichiara il Capo Dipartimento della Funzione Pubblica, Antonio Naddeo -  saremo il primo paese Ue in cui qualunque cittadino potrà conoscere nel dettaglio ed in tempo reale costi e utilizzo del parco auto della pubblica amministrazione. La trasparenza, con l’aiuto della stampa nostro fondamentale alleato, permetterà forti abbattimenti dei costi e una razionalizzazione nell’impiego delle vetture, il cui abuso i cittadini vedono giustamente come un fatto intollerabile”.

Per maggiori informazioni sul decreto, per consultare la Guida tecnica (che riporta modalità, termini di partecipazione e note per la compilazione) e le risposte alle domande più frequenti clicca qui.

Si ricorda che Formez PA, attraverso un Help Desk dedicato, fornisce informazioni e assistenza sulle modalità di partecipazione al censimento, ai seguenti recapiti:
e-mail infoautoblu@formez.it
telefono 06 82888782 (ore 9-16)
 
Leggi l'intervista rilasciata dal Presidente di Formez PA Carlo Flamment al Quotidiano Nazionale

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27