Home > Notizie > Cultura e creatività leve strategiche per lo sviluppo locale

Cultura e creatività leve strategiche per lo sviluppo locale

Creato il:  15 Ottobre 2010

Torna dal 21 al 23 ottobre Ravello LAB – Colloqui Internazionali, il forum europeo promosso da Federculture, Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali e FormezItalia, che si va affermando come originale modello di incontro e dibattito di respiro internazionale sul fronte delle politiche culturali per lo sviluppo dei territori.

In un momento in cui, per effetto della crisi economica, le politiche e le risorse per la cultura nel nostro Paese vanno ulteriormente assottigliandosi con prevedibili gravi ripercussioni non solo per il settore, a livello europeo diventa sempre più centrale la ricerca di un nuovo paradigma di sviluppo sostenibile che faccia leva sulla cultura quale vettore di crescita locale, di identità e coesione sociale. Questo interesse si va affermando non solo in ambito comunitario ma anche tra i nostri vicini europei.

In questa chiave la V edizione dei Colloqui, dal titolo “Lo sviluppo guidato dalla cultura: Creatività, Crescita, Inclusione Sociale. Le Politiche Urbane per la competitività territoriale”, propone un confronto tra esperti europei sul contributo che cultura e creatività possono dare all’identificazione di nuove strategie di crescita sostenibile. Al centro del dibattito sarà in particolare il rapporto tra città e cultura nelle sue potenzialità in termini di sviluppo economico, competitività, attrazione di talenti e inclusione sociale. Un tema quest’ultimo di stretta attualità che ha consentito a RavelloLAB di essere inserito tra le attività patrocinate dall’Anno europeo di lotta alla povertà e all’esclusione sociale.

La relazione tra produzione culturale, crescita territoriale e politiche urbane sarà approfondita a partire dal modello delle Capitali Europee della Cultura, individuato quale piattaforma di pianificazione strategica e di progettazione integrata per lo sviluppo locale. Su questi temi, il Laboratorio di Ravello intende fornire un contributo utile al confronto già avviato non solo in Europa ma di recente anche in Italia in vista della designazione della Capitale Europea della Cultura 2019, che riguarderà il nostro Paese, e per la quale un numero crescente di città italiane va manifestando l’intenzione di presentare la propria candidatura.

Secondo il consolidato modello del workshop, con la partecipazione di referenti istituzionali ed esperti italiani e stranieri, i Colloqui si articoleranno in tre sessioni parallele, nelle quali sarà esaminato il legame tra cultura ed inclusione sociale nelle politiche urbane, il valore strategico delle industrie culturali e creative e si analizzeranno i fabbisogni formativi degli amministratori locali chiamati a coniugare cultura e sviluppo.

L’iniziativa è stata presentata martedì 19 ottobre a Roma presso l’Ufficio italiano del Parlamento Europeo nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti: l’on. Francesco Giro, Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, il Sen. Alfonso Andria, Presidente del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, Roberto Grossi Presidente di Federculture, Claudio Bocci, Consigliere Delegato del Comitato Ravello LAB, Massimo Palumbo, Ufficio per l'Italia del Parlamento Europeo.

GUARDA IL SERVIZIO VIDEOGIORNALISTICO

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27