Home > Notizie > Easy Italia e Vigili del Fuoco mettono in salvo due turisti svizzeri

Easy Italia e Vigili del Fuoco mettono in salvo due turisti svizzeri

Creato il:  28 Settembre 2010

Easy Italia ancora una volta ”angelo custode" dei turisti. Il servizio telefonico multilingue di assistenza e informazioni ai turisti - numero 039.039.039 - voluto dal Ministro del Turismo Brambilla ed affidato a FormezPA, domenica 26 settembre ha permesso ai Vigili del Fuoco di Nuoro di localizzare e mettere in salvo due turisti svizzeri che si erano persi su un sentiero del Nuorese.

L'operazione è stata alquanto complicata. Partiti da Cala Luna intorno alle 14.00, alle 17.30 circa i due turisti contattano i Vigili del Fuoco in stato di agitazione perché non riescono più a tornare indietro. I Vigili, che hanno difficoltà a comprenderli, alle 17.43 chiamano Easy Italia per farsi aiutare a localizzarli. A quel punto comincia il lavoro di mediazione linguistica di Easy Italia, impegnato contemporaneamente con un operatore in italiano a recepire tutte le indicazioni dei Vigili e con un operatore madrelingua tedesco a riferirle ai turisti. Questi ultimi spiegano di aver camminato per circa 3 ore da Cala Luna in direzione Cala Gonone, di avere il mare a circa 1 km da loro e di vedere il bosco tutt'intorno. Visto che non riescono ad accendere un fuoco che sia visibile dall'alto, decidono di issare una bandiera viola per farsi localizzare, mentre un elicottero dei Vigili decolla alla loro ricerca.

Dopo circa mezz'ora, l'elicottero è sul posto, li avvista e procede ad un tentativo di salvataggio, ma a causa del vento forte non può portare a termine l'operazione in sicurezza; subentra allora una squadra via terra. Da questo momento in poi i ragazzi di Easy Italia iniziano a contattare circa ogni 10 minuti parallelamente la squadra dei Vigili e i dispersi, per comunicare in tempo reale le posizioni reciproche. Alle 20.45 circa, i soccorritori fanno sapere che il terreno è molto impervio, che a causa del buio possono avanzare lentamente e non arriveranno prima di un'ora. Gli operatori lo riferiscono ai turisti, assicurandosi che abbiamo batteria e credito sufficienti nel cellulare e spiegando loro che non corrono alcun pericolo, ma che non devono muoversi dal punto in cui si trovano perchè è il punto preciso verso cui si sta dirigendo la squadra di salvataggio. Alle ore 22.41 i turisti vengono finalmente trovati e tratti in salvo.

Easy Italia, servizio che risponde ai turisti in 7 lingue, 7 giorni su 7 dalle 9.00 alle 22.00, non è nuovo a queste imprese: nelle scorse settimane aveva aiutato i Vigili del Fuoco a soccorrere dei turisti che si erano persi sul massiccio del Gennargentu (leggi la notizia).

Il fondamentale contributo in queste operazioni di salvataggio ha portato Easy Italia all'attenzione dei media.  Dopo il servizio del TG1 andato in onda nell'edizione del 10 settembre, il presidente di Formez PA, Carlo Flamment,  è intervenuto ai microfoni del GR1 Radio Rai per spiegare la mission di Easy Italia.

ASCOLTA IL SERVIZIO DEL GR1

GUARDA IL SERVIZIO DEL TG1
  

PER SAPERNE DI PIU' SU EASY ITALIA CLICCA QUI

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27