Home > Notizie > Easy Italia risponde anche in giapponese

Easy Italia risponde anche in giapponese

Creato il:  31 Luglio 2011

Easy Italia parla anche giapponese. A partire dal 1° agosto, infatti, il contact center istituzionale 039.039.039 di assistenza ai turisti in visita in Italia, attivato dal Ministro del Turismo e realizzato da Formez PA, risponde anche in questa lingua oltre alle 7 già attive (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo e cinese). Aumenta dunque il numero dei turisti stranieri in visita nel nostro Paese che possono contare sull'aiuto degli operatori di Easy Italia, 365 giorni all'anno dalle 9.00 alle 22.00, per qualunque richiesta di informazioni, assistenza o mediazione linguistica.

Il servizio è raggiungibile anche tramite il numero verde 800.000.039 da telefono fisso o pubblico sul territorio italiano, via mail - attraverso il form on line disponibile sui siti www.italia.it e www.easy-italia.com (in italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco e cinese) - e tramite la piattaforma gratuita Skype (account: easyitalia).

Da febbraio 2011, su iniziativa del Ministro del Turismo Brambilla, Easy Italia offre l'ulteriore servizio “Vacanze sicure”,dando ai turisti diretti all’estero informazioni ufficiali - diramate dal Ministero degli Affari Esteri e disponibili anche sul sito www.viaggiaresicuri.it - sullo stato di sicurezza interna dei Paesi di destinazione.
Sia l'art. 68 del nuovo Codice del Turismo - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del 6 giugno 2011 ed entrato in vigore il 21 giugno 2011 - sia  la Carta dei diritti del turista - vademecum per i turisti realizzato dal Dipartimento del Turismo in attuazione dell'art. 4 della Legge n° 135 del 2011 - hanno investito Easy Italia del ruolo di strumento di informazione e di assistenza ufficiale a disposizione dei turisti in viaggio sul territorio italiano.

Easy Italia non si limita a dare una risposta al cliente, ma lo accompagna con professionalità e cortesia fino alla soluzione del problema, grazie all’articolazione del servizio su due livelli: un Front Office, che evade subito le richieste di facile risoluzione e un Back Office di esperti, cui vengono inoltrati i casi più complessi che necessitano di recall al cliente.

Molti i casi risolti finora e, soprattutto, un costante aiuto ai viaggiatori stranieri in difficoltà. Un turista tedesco, ad esempio, derubato a Roma del proprio zaino contenente, oltre ai documenti, dei farmaci per esso vitali in seguito ad un trapianto di reni, è stato indirizzato verso la stazione dei Carabinieri più vicina per esporre la denuncia e verso la Guardia Medica turistica che gli potesse fornire i medicinali non appena in possesso della denuncia. Il lavoro di mediazione linguistica di Easy Italia è stato inoltre decisivo per il buon esito di diverse operazioni di recupero di turisti dispersi sulle montagne sarde condotte dai Vigili del Fuoco e dai Carabinieri durante l'estate scorsa.

Esperienza unica in Europa, Easy Italia si avvale anche di un collegamento diretto con le reti informative del territorio, grazie ad un network che conta finora oltre 300 membri (tra APT, IAT, Servizi turistici regionali, Enti provinciali per il turismo, Unioni di Comuni per promozione turistica, Uffici informazioni e promozione turistica e Pro loco).

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27