Home > Notizie > Educazione ambientale, Barbara Degani: “Con Formez PA laboratorio tra ministeri per Linee guida per le scuole"

Educazione ambientale, Barbara Degani: “Con Formez PA laboratorio tra ministeri per Linee guida per le scuole"

Creato il:  22 Marzo 2016

Dalla tutela delle acque e della biodiversità fino alla gestione dei rifiuti e ai cambiamenti climatici. Punti chiave che portano all’adozione di un nuovo modello formativo per i docenti-educatori ambientali, da estendere anche ad altre regioni. Testato da un gruppo di insegnanti che ha partecipato a un laboratorio sperimentale di aggiornamento partendo dalle linee guida per lo sviluppo sostenibile del 2015, cardine essenziale per quanti operano nel settore, dalle istituzioni alle associazioni ambientaliste.

Il risultato dell’iniziativa, realizzata dal Ministero dell’Ambiente e dell’Istruzione, con il supporto di Formez PA, è stato illustrato nel corso di un incontro tenutosi a Roma presso la sede dell’Ufficio scolastico regionale sul tema “Scenari e prospettive dell’educazione allo sviluppo sostenibile del Lazio”.

“L’educazione ambientale – ha affermato il sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani – è il filo conduttore delle mie deleghe. Nelle linee guida precedenti mancava l’attualizzazione dei principi da parte delle scuole e le attività educative realizzate avvenivano a macchia di leopardo, lasciate nella maggior parte dei casi alla sensibilità di docenti e scuole. Da ciò è nato l’aggiornamento delle linee guida a fine 2014. Poi, nel 2015 ci sono stati due momenti importanti: Expo Milano 2015 e COP 21. Nel primo evento il risultato è stato ‘quanto costa nutrirci’, mentre nel secondo ‘quanto costa il nostro modello di sviluppo’. Ciò implica che dobbiamo arrivare a un nuovo stile di vita, dove l’imperativo è non sprecare, e rivedere totalmente la nostra vita quotidiana. Anche per questo le linee guida, testate nei laboratori organizzati dal Formez, sono un documento aperto in cui stanno confluendo tra l’altro apporti da altri ministeri”.

Durante il dibattito Arturo Siniscalchi, direttore di area Formez PA, ha presentato la convenzione con il dicastero dell’Ambiente, nella cui cornice sono state realizzate le attività formative e di aggiornamento delle linee guida. “La partecipazione di MATTM e MIUR alla redazione delle Linee guida – ha sottolineato – riveste particolare importanza in quanto non è scontata la creazione di gruppi di lavoro interministeriali. Le linee guida sono state pensate come un documento in progress che permetta a tutti di dare il proprio contributo. L’idea vincente è stata da un lato quella di aggiornare le linee rispetto ai cambiamenti avvenuti negli anni e dall’altro di fare in modo di organizzare un’iniziativa finanziata sui fondi strutturali per estendere questa sperimentazione sul territorio nazionale”.

Linee che, per la docente Michela Corsi, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale del Lazio, “ rappresentano il punto di partenza per i laboratori nell’ambito dei quali è stato realizzato il confronto che porterà a modifiche e integrazioni. Da settembre infatti l’USR potrebbe consigliare alle scuole del Lazio di utilizzare le linee guida che comunque resteranno sempre aperte ad aggiornamenti”.

Mimmo Decaro, responsabile del progetto di Formez PA, ha presentato il lavoro realizzato per l’aggiornamento delle linee guida, parlando delle competenze degli educatori, individuando alcune prospettive quali “la costruzione della rete, la definizione delle competenze per l’educazione allo sviluppo sostenibile e la continuità del progetto attraverso il PON per la scuola”.

Michela Mayer, docente di Formez PA, ha quindi illustrato i risultati del laboratorio. “È stata operata la scelta vincente di far lavorare i livelli scolastici assieme – ha spiegato – di puntare sul confronto, di concentrarsi su una tematica. Il laboratorio, realizzato con dinamiche innovative (Metaplan, EASW, role play), è stato molto interattivo”. Presentati infine i project work creati dai docenti.

 

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:29