Europe direct Roma, i finanziamenti europei e nazionali per la mobilità ciclistica

Tipo: 
Notizia
Abstract notizia: 
Incontro a Roma il 28 marzo, on line le linee guida aggiornate

Una forte richiesta al Ministero dei Trasporti  di un quadro di riferimento normativo nazionale certo in termini di standard tecnici per la realizzazione delle infrastrutture quali ciclovie, ciclabili, strade ad uso promiscuo, piste ciclo-pedonali, etc. E' quanto emerso nel corso dell'incontro organizzato dall'Europe Direct Roma, il 28 marzo, sui finanziamenti europei e nazionali in favore della mobilità ciclistica.

Esiste infatti un sistema nazionale delle ciclovie turistiche ( Legge di Stabilità 2016 e 2017), ma le Regioni non hanno riferimenti sulle caratteristiche tecniche che consentano loro di realizzare interventi coordinati tra loro.

Foto convegno 28 marzo
(nella foto a sx Maurizio Battini, MIT, a dx Salvatore Marras, Formez PA)

Nel corso dell'incontro i partecipanti si sono confrontati su alcuni aspetti della mobilità ciclistica che vanno dal sistema delle infrastrutture, allo sviluppo turistico e alla mobilità urbana.

Sono state illustrate esperienze già realizzate a livello nazionale e regionale nell'utilizzo dei Fondi SIE (fondi strutturali e di investimento europei) per realizzare infrastrutture ed interventi a supporto della mobilità ciclistica. E' stata presentata la versione aggiornata al 2017 della Guida "Come finanziare lo sport, la mobilità ciclistica, il turismo sostenibile con i fondi europei".

I materiali prodotti durante l'incontro

 

Immagine: