Home > Notizie > Giordania: un Twinning per rafforzare il quadro normativo del settore delle telecomunicazioni

Giordania: un Twinning per rafforzare il quadro normativo del settore delle telecomunicazioni

Creato il:  31 Gennaio 2012

di UFFICIO ATTIVITÀ INTERNAZIONALI

Il 15 gennaio 2012 si è tenuto ad Amman il kick-off meeting che apre ufficialmente il progetto di gemellaggio “Rafforzamento istituzionale della Commissione di Regolamentazione nel settore delle Telecomunicazioni”, con il fine di  migliorare la competitività e la qualità del settore delle telecomunicazioni. L’evento, di grande rilevanza a livello nazionale giordano per l’elevato profilo del partenariato Twinning, è stato messo in evidenza dal quotidiano “The Jordan Times” del 16 gennaio 2012.

Il progetto, in cui rientra anche FormezPA al fianco di AGCOM – Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, verrà implementato per mezzo di un consorzio costituito da Francia, Spagna e Italia, con un finanziamento proveniente dall’Unione europea e sotto la supervisione del Ministero della Pianificazione e della Cooperazione Internazionale del Regno Hashemita di Giordania.

Il gemellaggio, che avrà una durata di 24 mesi, mira a offrire supporto alla Commissione di Regolamentazione nel settore delle Telecomunicazioni (TRC) giordana nello sviluppo di un quadro normativo e di competenze operative in linea con gli standard internazionali e con le buone pratiche UE. Il progetto è infatti incentrato sulla revisione dei regolamenti della Commissione di Regolamentazione (TRC) e intende rafforzarne le capacità nell’ambito dell’autenticazione digitale e della firma elettronica, due aspetti necessari per favorire le attività di e-commerce. Il contributo sarà pertanto rivolto, in particolare, allo sviluppo del settore dei mercati e dei servizi delle telecomunicazioni.

Alla cerimonia di lancio del progetto ha preso la parola il Consigliere Germana Panzironi, Capo Ufficio Legislativo del Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, la quale ha illustrato le questioni riguardanti le procedure di applicazione della firma digitale in Italia.

Il Commissario in carica del TRC, Mohammed Taani, ha dichiarato che il progetto di gemellaggio rafforzerà le competenze del TRC e ha sottolineato il bisogno di azioni di regolamentazione innovative e lungimiranti, così da creare un terreno fertile per gli investimenti. A tal fine, i tre paesi coinvolti offriranno al Governo Hashemita di Giordania esperti del settore per potenziare, a questo riguardo, il know-how del paese, contribuendo in tal modo al suo avanzamento economico e pertanto alla creazione di nuovi posti di lavoro per la popolazione giordana.

 

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27