Home > Notizie > Il PON Sicurezza rifinanzia "Appalto Sicuro"

Il PON Sicurezza rifinanzia "Appalto Sicuro"

Creato il:  4 Maggio 2012

Il PON Sicurezza, nella seduta del comitato di valutazione dello scorso 26 aprile, ha rifinanziato il progetto “Appalto sicuro”, affidandogli una ulteriore missione: rendere ancora più efficace il contrasto alle infiltrazioni malavitose nel settore degli appalti pubblici, visti i consensi raccolti dal corso di formazione sorto nell’ambito delle regioni dell’Obiettivo convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) da un’intesa tra il Dipartimento di Pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno e la Presidenza del Consiglio dei ministri (Dipartimento della Funzione pubblica) e curato da Formez PA.

Un programma che, grazie anche alle numerose adesioni (circa 1700, contro le 1200 previste dal progetto originario) e al lavoro svolto per sensibilizzare le amministrazioni locali al problema, consente di affrontare una questione di grande attualità attraverso un percorso didattico basato sull’analisi del codice di regolamentazione degli appalti.

La prima e l’ultima lezione si tengono in aula (6 ore ciascuna, per una durata complessiva di 60), intervallate da un periodo di due mesi di formazione a distanza con la formula “blended learning”.

Fino ad ora sono state realizzate 34 aule con 960 iscritti; altre otto, per complessive 250 persone, prenderanno il via il 7 maggio. Poi, a settembre, il via ai nuovi corsi che si chiuderanno sempre con i test di verifica finale.

A supporto dei discenti, un forum nella piattaforma www.appaltosicuro.it, dove tutti gli iscritti, vecchi e nuovi, possono continuare a porre quesiti ai docenti e confrontarsi tra loro.
Un impegno affinché non si abbassi la guardia contro la corruzione e per l’affermazione della legalità e della trasparenza.

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27