Home > Notizie > Introduzione al Progetto NetFor

Introduzione al Progetto NetFor

Creato il:  28 Giugno 2012

di GIANNI AGNESA* e COSTANZA CUNCU**
Si è concluso ufficialmente con un Convegno, realizzato a Cagliari il 18 giugno scorso, il Progetto NetFor – Rete di formazione regionale - che ha rappresentato per gli oltre 40 referenti della formazione provenienti da 24 Direzioni Generali della Regione Autonoma della Sardegna e da 13 Enti, Agenzie e Istituti Regionali, il giusto coronamento e riconoscimento di due anni di lavoro condiviso che li ha visti impegnati in decine di incontri formativi, in un’Analisi dei Fabbisogni condotta con modalità innovative e partecipative e nella stesura di un Piano di formazione integrato a livello regionale.
 
All’incontro hanno partecipato in qualità di discussant anche Domenico Lipari, docente universitario e metodologo della formazione di pluriennale esperienza, e Anna Malaguti, Responsabile del Servizio Formazione del Comune di Venezia che hanno offerto un contributo critico ed oggettivo rispetto al lavoro condotto finora dal Netwok e, in particolare, sui risultati fin qui raggiunti, illustrati in occasione dell’incontro.
 
Ma che cosa è esattamente NetFor?
NetFor è un innovativo progetto sperimentale finalizzato a migliorare e razionalizzare il sistema di formazione del personale della Regione Sardegna e degli Enti regionali mediante lo sviluppo di una rete di collaborazione.
L’attività è stata regolata da un protocollo di intesa siglato Il 20 dicembre 2010 tra la Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato degli Affari Generali e Riforma della Regione, e la quasi totalità degli Enti, Agenzie e Istituti Regionali. Con il documento, si è definito un indirizzo condiviso sul metodo e sui contenuti da adottare nei programmi formativi del “Sistema Regione Sardegna”, rendendo coerenti le linee di cambiamento e di miglioramento dell’Amministrazione regionale e degli Enti settoriali collegati.
L’iniziativa mira dunque a dare concreta attuazione al network regionale per la formazione, al fine di migliorare l’efficacia e l’efficienza della formazione di tutto il sistema pubblico regionale e, al tempo stesso, contenere i costi ed elevare e standardizzare la qualità del processo formativo.
In particolare, il progetto, fin dagli esordi, si è posto i seguenti obiettivi:
 
- consolidare la funzione formazione interna nella Regione e negli Enti regionali collegati tramite il rafforzamento delle competenze del personale impegnato nell’organizzazione e gestione dell’attività formativa;
- ottimizzare le modalità di lavoro collaborativo e in rete degli Enti;
- partecipare a innovativi progetti nazionali e comunitari e attivare scambi con altre regioni italiane ed europee;
- avviare anche nel campo della formazione una collaborazione con le autonomie locali della regione.
 
Quali attori coinvolge?
Il progetto, finanziato con circa 45.000 euro (35.000 a carico della Regione e 10.000 a carico degli Enti) si è realizzato con il coordinamento del servizio Organizzazione e formazione dell’Assessorato degli AA.GG., personale e riforma della Regione e con l’assistenza del Formez PA e del Centro servizi per le imprese della camera di Commercio di Cagliari.
Un contributo fondamentale è stato fornito dai 40 referenti interni per la formazione presso le Direzioni generali degli Assessorati regionali e presso gli Enti, Istituti e Agenzie regionali. Nella realizzazione delle diverse attività della rete regionale, inoltre, sono stati però attivamente coinvolti circa 210 soggetti e interlocutori operanti, con diversi ruoli (Dirigenti, Posizioni organizzative, rappresentanti di gruppi professionali), sia nelle Amministrazioni aderenti al network che in altre istituzioni presenti sul territorio regionale.
Naturalmente beneficerà delle innovazioni prodotte dalla Rete e dal progetto tutto il personale del “sistema Regione” coinvolto nei processi formativi realizzati, per un totale stimabile in circa 6.500 persone.
 
Quali azioni sono previste?
Il progetto ha previsto 5 linee di azione:
1. rafforzamento della rete interna mediante un Programma di formazione formatori e lo sviluppo di uno spazio web per il networking;
2. realizzazione del primo programma formativo del Network attraverso l’Analisi, la programmazione e l’attuazione delle prime azioni formative, la messa a punto di un data base della formazione comune, la realizzazione di un programma di comunicazione a supporto della formazione;
3. messa a punto e standardizzazione degli strumenti di lavoro tramite il censimento delle buone pratiche riguardanti il “ciclo della formazione”, la realizzazione di laboratori di sviluppo e unificazione degli strumenti, l’attivazione di azioni di benchmarking e trasferimento ai contesti reali;
4. sviluppo della collaborazione con altre reti regionali mediante incontri/confronti tematici, la partecipazione a progetti nazionali e internazionali, gli scambi di esperienze;
5. monitoraggio e valutazione dell’attività del Network con la definizione e verifica degli obiettivi strategici e di performance e con la messa a punto e implementazione del sistema di monitoraggio e valutazione.
 
Che cosa è stato realizzato finora?
Le attività di assistenza formativa previste nel Progetto NetFor sono iniziate nel febbraio 2011. Dal mese di dicembre 2011 è stata avviata una fase molto importante, che si è conclusa nel mese di giugno 2012, articolata in tre azioni principali, strettamente connesse tra loro:
- l’organizzazione di una serie di iniziative (formazione formatori, incontri tematici, seminari) finalizzate al rafforzamento delle competenze dei funzionari che operano nella funzione formazione della Regione Sardegna e degli enti ad essa collegati;
- la realizzazione dell’Analisi dei fabbisogni formativi e delle esigenze organizzative comuni;
- la predisposizione del Piano di formazione integrato della rete.
 
Nel primo anno di attività si è inoltre realizzata:
- la partecipazione del progetto al Premio Basile 2012 promosso dall’Associazione Italiana Formatori che premia le esperienze virtuose realizzate dalle Pubbliche Amministrazioni nel campo della formazione;
- la partecipazione al bando promosso dal Programma Leonardo da Vinci 2012, sezione TOI (Trasferimento delle innovazioni) in partenariato con la EAPC (Escola d’Administraciò Publica de Catalunya) di Barcellona, la Regione Umbria, il FORSER Friuli Venezia Giulia, l’IGAP (Instituto de Gestão e Administração Pública) di Porto.
 
Quali sono le prospettive per il futuro della rete?
Le prossime fasi di attività prevedono:
- la creazione di un gruppo di coordinamento interno alla rete per l’attuazione delle attività previste dal Piano di formazione e l’animazione e il supporto alla Rete stessa;
- l’avvio di un secondo gruppo di lavoro interno dedicato specificamente alla gestione del Piano di comunicazione adottato;
- l’attuazione integrata di una prima annualità di interventi formativi destinati a diversi gruppi di personale degli Enti aderenti al Network.
 
Perseguire questi obiettivi costituisce una sfida importante che la Regione Autonoma della Sardegna ha raccolto insieme agli altri Enti, con la consapevolezza che investire nella formazione e nella crescita delle persone nei momenti di crisi può rappresentare l’unica via per uscire dall’empasse economica e sociale e far nascere nuove opportunità di sviluppo.
 
 
*Coordinatore per Formez PA del Progetto Netfor
** Supporto tecnico-metodologico Formez PA - Progetto Netfor
 
 

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27