Home > Notizie > On line una raccolta di servizi pubblici offerti dalle pa dei Paesi UE

On line una raccolta di servizi pubblici offerti dalle pa dei Paesi UE

Creato il:  12 Aprile 2017

E’ disponibile online, sul focus web www.europa.formez.it, il “repertorio dei servizi pubblici online nell’Unione europea e in altri Paesi”, edito dal Centro Europe Direct Roma, ospitato dal FormezPA a partire dal 2013.

Il presente repertorio contiene una descrizione dei principali portali on-line dei servizi pubblici europei e di alcuni Paesi extra-europei che sono comunque indicati come buone prassi in questo settore, oppure che sono stati finanziati con fondi europei come nel caso della Turchia.

Il repertorio si basa sui risultati dell'indice di digitalizzazione dell'economia e della società (DESI) pubblicato il 3 marzo 2017 dalla Commissione europea, uno strumento che illustra la prestazione dei 28 Stati membri in una varietà di settori che vanno dalla connettività e le competenze digitali alla digitalizzazione delle imprese e dei servizi pubblici.

Da questo indice si evince che l'Unione europea registra dei progressi in questo settore, ma il divario tra i paesi all'avanguardia nel digitale e i paesi che registrano le prestazioni meno soddisfacenti è ancora troppo ampio e sono quindi necessari sforzi e investimenti aggiuntivi per sfruttare al meglio il mercato unico digitale.

La pubblicazione, oltre ad esaminare i portali dei servizi pubblici on-line dei 28 Stati membri, descrive anche i portali dei Paesi europei che però non fanno parte dell’Unione europea, quali la Norvegia, l’Islanda, il Lichtenstein e la Svizzera, che sono comunque considerate buone prassi nel settore e di alcuni Paesi extra europei, quali:  Australia, Canada, Nuova Zelanda e Singapore, che anche in questo caso, rappresentano buone prassi.

Il repertorio esamina per singolo Paese quali sono le caratteristiche principali dei singoli portali e che tipo di servizi offrono. Può essere anche uno strumento utile per i cittadini europei che si recano in un altro Paese europeo per motivi di studio o di lavoro.

Staff Europe Direct

Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:29