Home > Notizie > Lotta alla corruzione: una delegazione del Ministero della Giustizia croato in visita a Roma

Lotta alla corruzione: una delegazione del Ministero della Giustizia croato in visita a Roma

Creato il:  30 Novembre 2011

di SUSANNA PIETRA e VALERIA VIVARELLI*

Conoscere il quadro istituzionale e i meccanismi procedurali del sistema italiano di lotta alla corruzione. Questo l’obiettivo della visita di studio che sei funzionari del Ministero della Giustizia croato hanno svolto a Roma dal 7 all’11 novembre. L'iniziativa rientra nell’ambito del progetto Twinning “Rafforzamento della cooperazione inter-agenzie per la lotta anti-corruzione - Supporto alla gestione del settore anti-corruzione del Ministero della Giustizia” che il Formez gestisce con il SAeT, in partenariato con la Francia.

Tante le strutture, sia pubbliche che private che, in nome della logica del “mutual learning” che anima questa particolare tipologia di progetti, hanno ospitato la delegazione croata, illustrando le azioni volte, nei rispettivi settori di competenza, a prevenire o reprimere i fenomeni di corruzione, tra cui l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici, il Comitato per la Lotta contro le Frodi Comunitarie, la Direzione Investigativa Antimafia e il Ministero della Giustizia. Un’attenzione particolare è stata dedicata alle grandi aziende come ENI e SIEMENS che, nel corso della visita, hanno presentato i rispettivi programmi di trasparenza e vigilanza e le iniziative internazionali adottate a seguito dell’adesione al Global Compact delle Nazioni Unite ed alle principali convenzioni in materia.

La settimana si è aperta con una visita presso il nostro Istituto durante il quale Giorgio Sarti, Andrea Panichelli e Giancarlo Boccacci dell’ufficio Internal Audit hanno illustrato, alla presenza del Direttore Generale, Prof. Marco Villani, le modalità di recepimento del Decreto Legislativo 231/ 2001, che disciplina la responsabilità “amministrativa” degli enti per reati commessi da chi svolge un ruolo di rappresentanza, amministrazione o direzione degli stessi e, nello specifico, l’adozione e l’attuazione del Modello Organizzativo, di gestione e controllo.

I partecipanti hanno avuto anche modo di conoscere in dettaglio la Riforma Brunetta e le sue disposizioni circa la trasparenza nelle pubbliche amministrazioni grazie all’incontro organizzato dal Colonnello Maurizio Bortoletti, Project leader italiano del progetto, presso il Servizio Anticorruzione e Trasparenza del Dipartimento della Funzione Pubblica.

La Croazia diventerà nel 2013 il ventottesimo Paese dell’Unione Europea e la sua adesione è stata preceduta da circa sei anni di negoziati, nel corso dei quali il Governo di Zagabria si è adoperato per soddisfare 127 differenti criteri stabiliti dall’UE per l’ingresso. Tra questi proprio il miglioramento della legislazione nazionale nel campo della prevenzione e della lotta alla corruzione, che la vedevano in fondo alle statistiche europee.

*Ufficio Attività Internazionali

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27