Nuova iniziativa europea per i giovani tra i 18-30 anni. Iscrizioni on line per tirocini, volontariato, lavoro

Data: Lun, 16/01/2017
Tipo: 
Newsletter

Nuova inziativa della Commissione europea per i giovani tra i 18 e i 30 anni: nasce il corpo europeo di solidarietà, che consente ai ragazzi di partecipare a percorsi di volontariato, tirocini, apprendistato o ad ottenere un lavoro per un periodo che va dai 2 ai 12 mesi. I partecipanti possono impegnarsi in un'ampia gamma di attività, in settori quali l'istruzione, l'assistenza sanitaria, l'integrazione sociale, l'assistenza nella distribuzione di prodotti alimentari, la costruzione di strutture di ricovero, l'accoglienza, l'assistenza e l'integrazione di migranti e rifugiati, la protezione dell'ambiente e la prevenzione di catastrofi naturali. I giovani che si registrano nel corpo europeo di solidarietà sottoscrivono il mandato del corpo europeo di solidarietà e i suoi principi. Le organizzazioni partecipanti devono aderire alla carta del corpo europeo di solidarietà, che ne stabilisce i diritti e le responsabilità durante tutte le fasi dell'esperienza di solidarietà.

I giovani interessati tra i 17 e i 30 anni possono registrarsi sul sito del Corpo europeo di solidarietà. L'obiettivo è la partecipazione di 100.000 giovani europei al corpo europeo di solidarietà entro il 2020.

Sempre nel tentativo di arginare quanto più possibile la disoccupazione giovanile, la Commissione europea ha deciso di investire maggiormente nella “garanzia Giovani” e per diffonderla nelle regioni che ne hanno più bisogno, proponendo di destinare ulteriori 2 miliardi di euro per far progredire la garanzia per i giovani in tutta Europa e fornire assistenza a 1 milione di giovani in più entro il 2020.

La garanzia dell'UE per i giovani e l'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile sono state istituite 3 anni fa e, rispetto al 2013 i giovani disoccupati nell'UE sono diminuiti di 1,6 milioni e i giovani senza lavoro che non frequentano corsi di istruzione o di formazione sono 900.000 di meno. Queste tendenze indicano che la garanzia per i giovani, sostenuta dall'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile, ha contribuito a fare la differenza sul campo. Circa 9 milioni di giovani hanno accettato un'offerta, per lo più di lavoro.

Per migliorare anche l'occupabilità dei giovani, la Commissione europea sta per istituire "ErasmusPro", una nuova attività specifica del programma Erasmus+ che sosterrà i collocamenti di lunga durata degli apprendisti all'estero. La Commissione proporrà inoltre un quadro di qualità per l'apprendistato che stabilirà i principi fondamentali per la progettazione e lo svolgimento degli apprendistati a tutti i livelli. Nel 2017 sarà istituito un sistema di sostegno agli apprendistati basato sulla domanda, che fornirà assistenza ai paesi che decidono di introdurre o riformare i sistemi di apprendistato.

Staff Europe Direct

Data: 
Lun, 16/01/2017