Home > Notizie > Partecipazione dei cittadini alle riforme costituzionali: presentati i primi risultati

Partecipazione dei cittadini alle riforme costituzionali: presentati i primi risultati

Creato il:  11 Novembre 2013

“Dai questionari emerge come i cittadini siano convinti della necessità delle riforme costituzionali”. Così il ministro Gaetano Quagliariello alla presentazione a Roma il 12 novembre dei primi risultati della Consultazione pubblica per le riforme, che si è svolta nei mesi di luglio-ottobre 2013.

Guarda il servizio

Consulta la sintesi dei dati

Consulta il programma
 

Grazie a un'azione corale delle istituzioni e della Pubblica Amministrazione e a un massiccio lavoro informativo e di assistenza, la consultazione ha catturato l’interesse e l'apprezzamento dei cittadini, risultando la più partecipata in Italia e in Europa con oltre 203.000 questionari compilati.

La priorità degli italiani risulta una maggiore efficienza ed economicità del Parlamento, da realizzarsi attraverso la riduzione del numero dei parlamentari e delle indennità e dei benefici che percepiscono.

Quagliarello ha ringraziato il Ministro per la PA e la Semplificazione D’Alia e Formez PA per aver contribuito attraverso il servizio Linea Amica a diffondere in maniera capillare l’iniziativa tra le PA del Network.

D'Alia, infatti, prima della fine della consultazione, aveva inviato una lettera ai dipendenti pubblici e ai vertici delle amministrazioni, per favorire la massima partecipazione attiva nella Pubblica Amministrazione.

Linea Amica, il Contact Center della Pubblica Amministrazione italiana (numero verde 803.001 da rete fissa, www.lineaamica.gov.it per informazioni via posta elettronica o chat), realizzato da Formez PA su iniziativa del Dipartimento della Funzione Pubblica, ha aiutato i cittadini che avevano bisogno di informazioni o difficoltà nella compilazione del questionario e gli enti associati al Network di Linea Amica (circa 1.300), previa formazione mediante incontri dedicati e webinar.

"Dal 60% dei questionari emerge il desiderio di mantenere la forma di governo parlamentare, per cui ancora si può lavorare su fiducia dei cittadini nelle istituzioni" ha dichiarato il presidente di Formez PA Carlo Flamment - "Ringrazio il ministro Quagliarello per il coinvolgimento di Linea Amica, che ha dato supporto soprattutto ai cittadini senza strumenti telematici e ha fatto gioco di squadra con le PA del Network per veicolare l'iniziativa".

"Dall'esperienza di Linea Amica - ha concluso - emerge la soddisfazione dei cittadini nell'essere ascoltati e presi in considerazione sulle riforme costituzionali e come sia importante affiancare lo strumento telematico a momenti di contatto diretto con i cittadini".

Leggi l'intervento del presidente Flamment

 
 
 

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:28