Home > Notizie > Progetto DIESIS: visita di studio a Sofia il 17 e 18 aprile

Progetto DIESIS: visita di studio a Sofia il 17 e 18 aprile

Creato il:  12 Aprile 2013

Le politiche di integrazione dei Rom e di altre marginalità sono state al centro della visita di studio che si è svolta a Sofia (Bulgaria) il 17 e 18 aprile nell’ambito del Progetto DIESIS Obiettivo Convergenza.

Consulta il programma della visita di studio in Bulgaria

La visita, guidata come nella precedente tappa francese dal Direttore Generale di Formez PA Marco Villani, ha visto la partecipazione della Commissione Europea, nella persona di Philippe Hatt e ha consentito ai partecipanti di incontrare tutti i livelli di governo e i soggetti istituzionali coinvolti nell’attuazione della Strategia Nazionale di inclusione dei Rom, Sinti e Caminanti in Bulgaria.


(in foto da sinistra: Adriana Ciampa - Ministero Lavoro, Rita Graziano - Ministero Lavoro, Marco Villani - Direttore Generale Formez PA, Cons. Patrizia De Rose - Capo Dipartimento Pari Opportunità).  
 

(in foto, quarta da sinistra, Cons. Germana Panzironi, Capo Ufficio Legislativo del Ministro Patroni Griffi)

Anche la delegazione italiana è stata rappresentata con tutti i livelli istituzionali coinvolti nell’attuazione di politiche di integrazione dei Rom, per cui la visita ha potuto anche tradursi in uno scambio effettivo di informazioni e pratiche tra i due Paesi Membri dell’Unione Europea.

Leggi l'intervento di Marco Villani

Leggi l'intervento di Patrizia De Rose

Leggi l'intervento di Germana Panzironi


(foto di gruppo della delegazione a Sofia)

L'appuntamento in Bulgaria rappresenta la terza tappa di un percorso di approfondimento realizzato con amministrazioni centrali e regionali, che è stata preceduta da un laboratorio transnazionale in Italia e da una visita di studio in Francia.

Laboratorio transnazionale realizzato a Roma il 25 ottobre 2012
L’incontro ha avuto l’obiettivo di avviare il confronto sul tema tra amministrazioni italiane (centrali e regionali) e amministrazioni europee in vista delle successive visite di studio. Più in generale, l’attività ha risposto alla finalità del progetto di individuare e condividere buone pratiche sperimentate sull’inclusione sociale a livello nazionale ed europeo. In questo senso, l’evento ha coinvolto rappresentanti provenienti da diversi Stati Membri e l’Unità della Commissione Europea che si occupa di tali strategie e politiche. Ruolo di primo piano nel corso dei lavori è stato svolto anche dal nostro sistema-Paese, con la partecipazione ai lavori di amministrazioni centrali (tra cui l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri) e regionali, impegnate a realizzare interventi in quest’ambito, individuato come settore di policy strategico anche per il prossimo ciclo di programmazione comunitaria.
 

Visita di studio realizzata in Francia a novembre 2012
La visita di studio, che ha coinvolto il Ministero per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione, l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e nove tra amministrazioni regionali dell’Obiettivo Convergenza e dell’Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione (Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia), ha rappresentato un momento di riflessione sul complesso tema dell’integrazione dei Rom, in particolare, nei contesti urbani attuali, con le diverse prospettive del mercato del lavoro, delle politiche di istruzione, della salute e abitative. Le giornate di lavoro sono state costruite su due chiavi di lettura: quella del confronto tra politiche nazionali e regionali, anche su specifiche politiche e progetti sui temi trattati e quella del confronto sulle pratiche, sia realizzate nel contesto della strategia nazionale, sia realizzate in singoli contesti territoriali. Rilevanti i numeri registrati: 15 interventi di altrettanti relatori francesi, 10 soggetti istituzionali francesi partecipanti (con i loro livelli apicali), coinvolgimento di Ministeri, Authorities, Associazioni, Agenzie governative, della Regione Ile de France e dell'Autorità di Gestione nazionale del FSE.
 
Introduzione e Schede regionali

Scheda Paese Bulgaria

 

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:28