Home > Notizie > Progetto Silla: da maggio a Taormina uno sportello dedicato

Progetto Silla: da maggio a Taormina uno sportello dedicato

Creato il:  14 Aprile 2012

Con un seminario il 3 aprile a Taormina, è entrato nel vivo il Progetto SILLA, iniziativa promossa da Formez PA in 15 realtà delle Regioni Obiettivo Convergenza e finalizzata ad attivare o migliorare le prestazioni di servizi di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro.

A Taormina il progetto SILLA sarà operativo con uno sportello dedicato, aperto al pubblico dai primi giorni del mese di maggio.
 
All'incontro hanno partecipato gli operatori comunali del servizio di intermediazione di lavoro, Formez PA e i rappresentanti degli albergatori e degli imprenditori della “perla jonica”.

Intervenendo a margine del seminario, il vicesindaco di Taormina Giuseppe Calabrò ha sottolineato l'importanza e il valore della nascita dello Sportello Silla: «Lo Sportello Silla è un contributo fattivo dell’Amministrazione comunale taorminese per avvicinare la domanda e l’offerta di lavoro a livello locale, un servizio concreto ai tanti giovani che cercano un’occupazione, ma anche un sostegno informativo aggiornato agli imprenditori del turismo e del commercio della nostra città sulle regole di un mercato del lavoro complesso e oggi sempre più in trasformazione».

Nell’occasione è stato proposto dall’Amministrazione comunale, con l’assistenza di Formez PA, rappresentato da Giuseppe Raffa e Tiziana Lang, una bozza di Protocollo d’intesa all’Associazione Albergatori Taormina, all’Associazione Commercianti Taormina e a Confindustria Alberghi. L’accordo prevede che il Comune assicuri a tutti gli imprenditori locali l’erogazione di una serie di servizi, tra i quali:
 
- la pubblicizzazione delle competenze dei lavoratori disoccupati che si iscrivono al portale Sportello Lavoro del progetto SILLA;

- l’informazione circa gli incentivi all’assunzione eventualmente attivabili nei confronti di specifiche categorie di lavoratori;

- l’aggiornamento sulle offerte di formazione e aggiornamento per i lavoratori delle aziende associate, ivi comprese le opportunità formative offerte dalla Legge Regionale n. 24 del 6 marzo 1976;

- informazioni relative al nuovo apprendistato e alle novità in materia di tirocini e stage formativi in azienda;

- la conoscenza del sistema dei buoni per il lavoro occasionale accessorio (voucher del lavoro).

Gli imprenditori, da parte loro, si impegnano a rendere note le offerte di lavoro delle loro aziende, affinché le vacancy possano essere caricate sullo Sportello Lavoro del Servizio SILLA e, tramite esso, su Cliclavoro - il portale del Ministero del Lavoro.

Il Protocollo, inoltre, prevede la promozione di una serie di eventi comuni per pubblicizzare le offerte del mercato del lavoro locale, nonché un impegno dei sottoscrittori ad individuare le risorse economiche eventualmente necessarie all’organizzazione delle iniziative. Come progetti che stimolino, ad esempio, il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole superiori in brevi impieghi nel periodo estivo, in modo da avvicinare il prima possibile, anche con una finalità educativa, i giovani al mondo lavoro.

Il protocollo sarà siglato ufficialmente, alla presenza della stampa locale, entro la fine di aprile.

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27