Home > Notizie > Studiare la sostenibilità ambientale: ecco tutti i corsi per iscriversi

Studiare la sostenibilità ambientale: ecco tutti i corsi per iscriversi

Creato il:  2 Agosto 2010

di CLAUDIA CICHETTI*

La sostenibilità entra nelle aule delle università: a partire dal nuovo anno accademico economisti, architetti, agronomi e insegnanti potranno tingere di verde il proprio curriculum. A qualunque età, dalle laurea magistrali, ai master di secondo livello.
All’Università di Bergamo ad esempio si studia per diventare insegnante con un particolare indirizzo in educazione ambientale e alla sostenibilità. Il modo migliore infatti per formare i giovani ad una diversa sensibilità rispetto allo sviluppo rispettoso del pianeta è quello di formare gli adulti. Al Politecnico di Milano la sostenibilità diventa un elemento del design in linea con materiali ecocompatibili e con le forme delle green house del futuro.
Architettura design e sostenibilità ambientale al Politecnico di Torino: laurea magistrale in architettura per la sostenibilità; laboratorio compatibilità e sostenibilità ambientale (dipartimento di ingegneria dei sistemi edilizi e territoriali). Così come a Tor Vergata si diventa architetti bioecologici e esperti di tecnologie sostenibili per l'ambiente con un master di II livello che punta sull’ambiente in quanto progetto e sulla trasformazione consapevole dello spazio fisico (environmentally conscious design).
Urbanistica sostenibile a Pescara, laurea magistrale con un approccio integrato alla progettazione sostenibile del territorio con particolare riferimento alla produzione di energie rinnovabili applicate ai contesti urbani.
Anche gli economisti diventano attenti all’ambiente: a Firenze curriculum di Sostenibilità ambientale dei sistemi economici, master di I livello, si pone in filiera diretta col vecchio e nuovo curriculum di Economia e ambiente e con i vecchi “Analisi e governo dei sistemi economici e Economia applicate”. Mentre un master di II livello sul Management e Regolazione per l’Energia Sostenibile (MRES) è attivo alla Luiss di Roma
A Pisa il binomio è nell’ambito della facoltà di matematica e fisica dove la sostenibilità sposa l'eco- tossicologia e ad Ancona nella facoltà di scienze matematiche fisiche e naturali c’è un corso di laurea magistrale in Sostenibilità Ambientale e Protezione Civile, corsi di ingegneria per la sostenibilità ambientale a Modena, Latina e Bologna dove si studia Ingegneria Elettronica e Telecomunicazioni per Lo Sviluppo Sostenibile.
A maggior ragione l'attenzione per la sostenibilità ha riguardato le facoltà di agraria: e qui troviamo uno dei pochi corsi in sostenibilità ambientale nelle Università del Sud, a Bari dove c'è un Master di primo livello in "Manager dello sviluppo rurale sostenibile". L’università della Tuscia, e in particolare la facoltà di agraria, offre vari curricula ecosostenibili per chi in futuro gestirà o chi opererà nel settore delle foreste e o delle produzioni forestali o sulla qualità degli alimenti.
A Perugia e a Firenze lauree magistrali in "sviluppo rurale e tecniche sostenibili", a Bologna un master di I livello in "Sviluppo sostenibile e gestione dei sistemi ambientali".
A dimostrare che la sostenibilità ambientale è un problema globale sempre a Bologna sarà possibile iscriversi ad un corso di laurea magistrale in "Sviluppo sostenibile e gestione del rischio, legata ai disastri ambientali dovuti ai cambiamenti climatici".

*Progetto Governance Ambiente

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27