Home > Notizie > TOTALE: un progetto per la formazione del Corpo forestale della Regione Sardegna

TOTALE: un progetto per la formazione del Corpo forestale della Regione Sardegna

Creato il:  4 Febbraio 2013

di GIANNI AGNESA*
 
Il Corpo forestale e di vigilanza ambientale (CFVA) della Regione Sardegna è un Corpo tecnico con funzioni di polizia, incaricato della salvaguardia dell'ambiente naturale dell’isola. È una struttura operante dal 1985 attraverso una direzione generale, 7 servizi territoriali, 80 stazioni forestali, 9 basi navali e l’impegno di oltre 1200 persone.
Compito del Corpo è la tutela dei boschi, dei beni silvo-pastorali dei Comuni e degli Enti pubblici, dei parchi e altre aree di particolare interesse naturalistico e paesaggistico. Oltre a ciò, il Corpo esercita funzioni operative e di coordinamento in materia di protezione civile e nella prevenzione e lotta agli incendi. L’Organismo regionale provvede inoltre alla divulgazione e pubblicizzazione del patrimonio forestale e ambientale e a tutto quanto venga richiesto per la difesa e la tutela delle foreste. Questo insieme complesso di compiti richiede al personale operante nel CFVA delle competenze generali e specifiche e una formazione continua.
 
Nel corso delle annualità 2011 e 2012, Formez PA ha curato una serie di percorsi formativi rivolti sia ai Comandanti delle stazioni forestali che agli Ufficiali del CFVA, puntando in particolare allo sviluppo e al rafforzamento delle competenze relazionali e al miglioramento delle capacità di leadership.
Per evitare episodicità, garantire alla formazione “continuità”, generare apprendimento individuale e organizzativo, accompagnare efficacemente lo sviluppo di competenze e favorire i miglioramenti auspicati, è stato ritenuto importante rafforzare la formazione interna.
Con un recente riordino della propria organizzazione, il Corpo ha istituito un nuovo servizio che ha il compito, tra gli altri, di curare le attività di addestramento, studi, ricerche nonché lo sviluppo e la gestione di strumenti e tecnologie per la formazione continua e a distanza. In prospettiva è prevista l’apertura di una Scuola di Formazione Forestale.
Ciò significa che un nucleo selezionato di tecnici del CFVA si dovrà occupare di svolgere tutte le funzioni connesse con il ciclo della formazione (analisi dei fabbisogni, programmazione dei corsi, progettazione di dettaglio delle attività, realizzazione, monitoraggio, valutazione degli apprendimenti e delle ricadute formative sul lavoro, rendicontazione, ecc.) mentre un altro insieme di figure professionali opportunamente selezionate dovrà occuparsi di realizzare materialmente la formazione (o parte della formazione) in qualità di docente.
 
Nel primo caso la figura da “formare” è quella del training manager, nel secondo caso è quella del formatore/docente.
Parallelamente però, grazie all’analisi dei risultati del follow-up compiuto al termine del progetto attuato da Formez PA nel 2012, il Corpo Regionale ha identificato nuovi interventi formativi, rivolti agli Ufficiali, destinati ad affrontare una serie di temi riguardanti la gestione delle risorse umane. Tra gli altri, accanto a temi più propriamente applicati all’organizzazione del lavoro (gestione della delega, di un gruppo di lavoro, del tempo, ecc.) si segnala la gestione dello stress e dei conflitti, il miglioramento delle relazioni interne ed esterne, il self-empowerment, il rafforzamento della motivazione.
 
Il progetto che il Corpo forestale e di vigilanza ambientale (CFVA) della Regione Sardegna ha affidato a Formez PA sul finire del 2012 si chiama, per questa molteplicità di interventi, “TOTALE”, acrostico di Training of Trainers and Leadership Empowerment. Il Progetto si correla direttamente con gli indirizzi Regionali e istituzionali in tema di organizzazione e con le più recenti disposizioni in materia di formazione (Direttiva n°10/2010 del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’innovazione).
“Si tratta di un intervento strategico per il Corpo Forestale - ha sottolineato Claudio Floris, Responsabile Formez PA del Progetto, in occasione della presentazione del programma definitivo presso la Regione Sardegna -. I processi di miglioramento che cercheremo di favorire seguiranno un nuovo approccio che punta sia ad esaltare i punti di forza che a combattere le criticità rilevate. Verranno quindi promosse le best pratices e, con il contributo attivo dei partecipanti, ridotti o eliminati gli aspetti negativi, grazie ad un’approfondita fase di analisi (delle esigenze, delle aspettative e dei bisogni percepiti). La fase di analisi sarà anche un’occasione per la promozione dell’intervento formativo stesso, rispetto all’utenza cui è rivolto”.
 
Le attività di assistenza formativa inizieranno il 15 febbraio 2013 mentre la conclusione è prevista per il 30 novembre del corrente anno.
 
*Responsabile formazione formatori Progetto Totale

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:28