Home > Notizie > Visita di studio a Varsavia per 18 funzionari romeni

Visita di studio a Varsavia per 18 funzionari romeni

Creato il:  10 Novembre 2011

di G. IRENE SOLLENA*

Si è tenuta a Varsavia dal 25 al 28 ottobre 2011 la visita di studio di 18 funzionari del Ministero del Turismo e dello Sviluppo Regionale rumeno, impegnati nella gestione dei Fondi strutturali. L’evento si inserisce nell’ambito delle 5 visite di studio previste dal progettoServizi di formazione specializzata per lo sviluppo delle capacità tecniche e generali del personale dell’Autorità di Gestione, degli Organismi Intermedi e delle istituzioni beneficiarie del Programma Operativo Regionale”. La visita ha avuto ad oggetto il trasferimento di esperienze e know how acquisiti dai funzionari polacchi nell’uso dei fondi strutturali con particolare riferimento al Programma Operativo di Assistenza Tecnica e ai Programmi Operativi regionali.

Il sistema dei finanziamenti comunitari in Polonia è strutturato attraverso la combinazione di 5 Programmi Operativi Nazionali (PON) gestiti centralmente e 16 Programmi Operativi Regionali (POR) progettati e gestiti direttamente dalle 16 Regioni (cd. Vovoidati).
La Polonia rappresenta un buon esempio nella gestione dei fondi strutturali per una serie di motivazioni, due delle quali meritano particolare attenzione. La prima è costituita dalla suddivisione amministrativa del territorio, che contempla l’esistenza di più livelli gestionali autonomi, capaci di rispondere in modo più concreto alle specifiche esigenze espresse dalle varie realtà territoriali; la seconda è costituita dalla buona capacità di “assorbimento” appresa con l’esperienza attraverso la gestione dei fondi nel corso degli anni e il passaggio da un periodo di programmazione all’altro.

La visita di studio si è rivelata un’ottima occasione per mettere a confronto i sistemi amministrativi dei due Paesi nell’implementazione dei fondi comunitari. Infatti la Romania presenta una suddivisione territoriale simile a quella polacca, sebbene le suddivisioni territoriali romene abbiano essenzialmente carattere statistico e le amministrazioni locali godano di limitata autonomia. 

Le attività hanno visto l’alternarsi di sessioni d’aula, durante le quali sono stati affrontati gli argomenti di maggiore interesse e visite a strutture realizzate con l’utilizzo dei fondi strutturali. In particolare, le ultime due giornate, sono state dedicate alla descrizione del Programma Operativo Regionale Mazowieckie. La Regione di Mazowieckie costituisce la più grande realtà amministrativa regionale polacca in termini di vastità territoriale e di popolazione.

Durante l’ultima giornata sono stati effettuati alcuni sopralluoghi ai progetti “Construction of the national road No 2 and Siekierkowska Route Crossroads”, “Reconstruction and modernization of Powszechny Theatre named after Zygmunt Hubner in Warsaw” e “Renovation of St. Cross Church together with former cloister buildings in Warsaw, as an important object of cultural heritage”, realizzati attraverso il POR Mazowieckie 2007-2013.

*Ufficio Attività Internazionali

 

Area tematica: 
Tipo di Contenuto: 
Data pubblicazione: 
Giovedì, 13 Luglio, 2017 - 12:27